skip to Main Content
Asperger Personaggi Famosi

Il 18 febbraio è stata la giornata mondiale della Sindrome di Asperger, detta anche SA. E’ sempre bene quando se ne individua una perché è l’occasione per accendere i riflettori dell’opinione pubblica. Un altro modo è individuare personaggi famosi che questa sindrome l’hanno avuto e che possano portare testimonianze della loro esperienza. E su questo punto i nomi non mancano: da Greta Thunberg ad Einstein, da Tim Burton a Van Gogh sono molti i personaggi “aspie”, coloro cioè che soffrono del disturbo pervasivo dello sviluppo.

Cos’è la Sindrome di Asperger

Prima di addentrarci nei personaggi famosi con la Sindrome di Asperger capiamo di cosa si tratta. Secondo la letteratura scientifica:

Si tratta di una patologia che porta chi ne è affetto ad avere difficoltà nelle interazioni sociali e ristretti modelli di comportamento e di interessi. Molti sono i tratti in comune con l’autismo: la SA rientra, infatti, nello spettro dei disturbi generalizzati di apprendimento o spettro autistico.

Il termine “Sindrome di Asperger” fu coniato dalla psichiatra inglese Lorna Wing in una rivista medica del 1981, quando pubblicò un documento su questa variante dell’autismo ancora poco nota. L’etimologia è dovuta ad Hans Asperger, uno psichiatra e pediatra austriaco il cui lavoro non fu riconosciuto fino agli anni ‘90. I medici spiegano che:

Chi ha questa sindrome presenta una compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati e interessi molto ristretti. Diversamente dall’autismo, non si registrano ritardi nello sviluppo del linguaggio o nello sviluppo cognitivo.

Maggiori dettagli sulla Sindrome di Asperger

Gli scienziati lo considerano un disturbo dello spettro autistico “ad alto funzionamento” (High Functioning Autism) e investe tre aspetti dello sviluppo quali:

  • le relazioni sociali
  • l’uso del linguaggio
  • gli interessi.

Fino a poco tempo fa non esisteva alcuna definizione ufficiale della Sindrome di Asperger e la cosa ha generato grande confusione tra genitori e medici che non avevano delle linee guida sul senso e sulle conseguenze della sindrome compreso il tipo di valutazione diagnostica e il tipo di terapie e interventi giustificati.

La svolta

La pietra angolare della Sindrome di Asperger avviene nel 1994, con la sua introduzione ufficiale nel DSM-IV (APA,1994 – Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, ovvero il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, la “classifica” per i disturbi mentali o psicopatologici più utilizzati da medici, psichiatri e psicologi di tutto il mondo), in seguito ad un’indagine in cui furono coinvolti più di mille bambini e adolescenti affetti da autismo e da disturbi correlati. Dai risultati uscì fuori che si poteva a pieno titolo includere la sindrome di Asperger in una categoria diagnostica differente dall’autismo, nel gruppo che riguarda comunque i disturbi pervasivi dello sviluppo.

Un passo in avanti, dunque, che però non ha risolto tutti i problemi, perché la conoscenza della sindrome ancora ha molti limiti: non se ne conosce la diffusione, quale sia il rapporto tra maschi e femmine e non si ha piena consapevolezza degli eventuali legami genetici.

I personaggi famosi con la Sindrome di Asperger

Si capì che, a caratterizzare la SA è un insieme di sintomi come:

  • il disturbo non verbale dell’apprendimento (Non verbal learning disorder)
  • fobia sociale
  • schizofrenia
  • scarsa igiene personale, in alcuni casi una vera e propria repulsione nei confronti dei prodotti sanitari.

Tutte cose confermate dai racconti e dalle vite stessi dei personaggi famosi con la Sindrome di Asperger che, come detto, non sono pochi. Ecco una lista degli Aspie più famosi:

  • Albert Einstein
  • Isaac Newton
  • Susanna Tamaro
  • Charles Darwin
  • Greta Thunberg
  • Tim Burton, che nel suo film cult “Edward mani di forbice” racconta alcune la personalità affetta da Asperger attraverso il protagonista
  • Van Gogh
  • Alan Turing
  • Mozart
  • Anthony Hopkins

 

Back To Top