skip to Main Content
Chiedere Un Prestito

Un prestito al 4% può sembrare utopia e invece è realtà. Almeno lo è da noi di Cassa Mutua Lazio che offriamo condizioni uniche ai nostri soci. Perché la nostra filosofia è facilitarti la vita anche facendoti trovare i fondi per realizzare i tuoi sogni. Non sta a noi stabilire se le nostre condizioni sono le migliori. Lo puoi vedere da solo entrando nel nostro mondo e confrontandolo col resto delle offerte. Non avendo nulla da temere ti proponiamo la guida su come chiedere un prestito, Così avrai in mano lo strumento giusto per ogni raffronto del caso.

Come decidere il prestito conveniente

Sembra una materia semplice ma non lo è. La ragione per cui è importante che tu sappia come chiedere un prestito è proprio perché tu sappia quali valutazioni fare. Ci sono diversi elementi dell’offerta di prestito da ponderare. Ecco quali sono e come li devi valutare.

Il TAN

Nel decidere come chiedere un prestito molta importanza ha questa voce che tecnicamente è un acronimo di “Tasso Annuo Nominale”. Spiegato più nel dettaglio, è:

il tasso di interesse che le banche utilizzano per fissare l’importo delle rate da sostenere mensilmente per restituire il prestito.

Logicamente più il TAN è basso e più conveniente sarà la rata del prestito. Nel valutare i prestiti più convenienti cerca il TAN più basso ma non dimenticare di confrontare le offerte calcolando anche le spese accessorie del prestito.

Le spese accessorie

In questa guida su come chiedere un prestito, non possiamo non farti notare che spesso le finanziarie includono nel costo del finanziamento anche le cosiddette “spese accessorie”. Cosa sono? Si tratta di:

alcune spese legate ai servizi necessari alla gestione del prestito.

Le principali spese accessorie di un prestito sono le seguenti:

  • le spese di istruttoria;
  • le spese di incasso e gestione rata;
  • l’imposta di bollo/sostitutiva sul contratto;
  • le spese di chiusura della pratica;
  • il costo per le singole comunicazioni periodiche
  • Il costo di un’eventuale assicurazione.

Questo significa che, per valutare una proposta di prestito ed effettuare il calcolo rata prestito in modo realistico, occorre esaminare attentamente l TAN anche tutte queste spese accessorie.

Il TAEG

In un discorso su come chiedere un prestito è bene inserire anche un nuovo elemento che è il TAEG, acronimo che sta per “Tasso Annuo Effettivo Globale”. E’ davvero un valore importante perché si forma con la somma di:

  • TAN;
  • spese accessorie.

E’ un valore che si esprime in percentuale e, soprattutto, che rappresenta il costo reale di un prestito. E’ da lui che potrai immediatamente comprendere la convenienza del finanziamento.

Le coperture assicurative

Un altro punto da sapere su come chiedere un prestito è quello assicurativo. A seconda del soggetto a cui chiedi il prestito, le polizze assicurative vengono proposte con modalità differenti perché la sottoscrizione può essere;

  • obbligatoria;
  • facoltativa.

Non è una specifica da poco. La copertura assicurativa di un prestito è un costo che incide indubbiamente sul valore della rata ma offre dei vantaggi sociali importanti

L’obiettivo della copertura assicurativa del prestito è tutelarti dal rischio di insolvenza, consentendoti di sostenere l’impegno economico anche in caso di:

  • malattie gravi;
  • infortuni permanenti;
  • decesso;
  • improvvisa disoccupazione.

Per via della copertura assicurativala compagnia assicurativa si prende carico delle rate nel caso in cui tu sia impossibilitato a restituire la somma avuta in prestito.

Attenzione. In caso di cessione del quinto dello stipendio, l‘assicurazione sul prestito obbligatoria è la prassi.

COSA OFFRIAMO AI NOSTRI SOCI
FINANZIAMENTI EROGATI AI PROPRI SOCI

T.A.N. 4,00% SCALARE
DECORRENZA DAL 01/12/2017

Compila il modulo per maggiori informazioni

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR e del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Informativa Privacy e Cookie Policy
Back To Top