skip to Main Content
Pericolo Dei Costumi Da Bagno Dei Bambini

L’estate è una bellissima stagione, soprattutto per le famiglie che possono stare insieme dopo un inverno denso di impegni e di tempo magari di qualità ma di certo non di quantità. Il mare è tra le mete più ambite adorando i piccoli la possibilità di giocare sulla sabbia e di tuffarsi nell’acqua fresca. C’è, però, da genitore, da stare attenti al pericolo dei costumi da bagno bambini che in poco conoscono. E’ nostro dovete avvisare i soci di questa difficoltà a cui potrebbero andare incontro i vostri piccoli.

Pericolo dei costumi da bagno bambini, cos’è

Ora che avete il mare negli occhi e la brezza nel naso, non abbassate la guardia sulla salute. Prestate molta attenzione ai costumi da bagno per i maschietti: sembra che i modelli con retina interna possono causare danni anche molto gravi. Non si tratta dei soliti rischi del mare come scottature solari, congestioni, aggressione di batteri e funghi che si possono debellare adottando i corretti comportamenti. Qui è qualcosa che in pochi sanno.

Gli scienziati così spiegano il pericolo dei costumi da bagno bambini:

I modelli per maschietti, provvisti di retine interne, possono infatti causare seri danni alla pelle del prepuzio del pene. Incidente più diffuso di quanto si pensi.

Pericolo dei costumi da bagno bambini, l’allarme

A mettere in guardia sui rischi dei costumi da bagno da bambini con la retina è stata la pagina Facebook di SOS M’Anna – Anna Volpiana, Servizio di sicurezza e primo soccorso, contattata da una mamma preoccupata per quanto era accaduto al figlio:

Una mamma mi ha contattata raccontandomi quanto le è successo nei giorni scorsi. Alla vista della foto vi assicuro che mi sono preoccupata parecchio, non mi era mai successo di vedere una cosa simile. Guardando poi su Internet mi sono resa conto che la bibliografia è ampia e a quanto pare di accessi al Pronto Soccorso Pediatrico per vicende simili ce ne sono parecchi.

La spiegazione

SOS M’Anna – Anna Volpiana ribadisce l’attenzione ai costumi da bagno così:

Il rischio maggiore riguarda i bambini fino all’adolescenza. Perché capita spesso che la pelle del prepuzio del pene, essendo molto fine, si infili fra i piccoli buchetti della retina dei costumi da bagno creando una situazione davvero poco piacevole.

La pelle rimane bloccata nei forellini, si gonfia e provoca un forte dolore, bloccando la circolazione. La rimozione del costume da bagno, in queste circostanze, diventa difficoltosa, e anche pericolosa, perché si rischiano lacerazioni con perdita di sangue e rischio persino di compromissione delle funzionalità.

Insomma, meglio fare attenzione ai costumini e prediligere i modelli senza retina interna. Perlomeno fino all’adolescenza.

Pericoli delle congestioni

Parlare di pericolo dei costumi da bagno per bambini dà l’occasione di sfatare il mito che fare il bagno dopo aver mangiato può essere pericoloso perché l’acqua, soprattutto se fredda, può interrompere la digestione e provocare una congestione. Lo fa il pediatra istruttore di rianimazione cardiopolmonare Alberto Ferrando che, intervistato dal Tgcom24, spiega che si tratta di sbalzi termici:

Ovviamente prima di farsi il bagno non bisogna abbuffarsi. È sempre consigliato fare pranzi leggeri e, nel caso degli adulti, evitare di bere alcool. Altro accorgimento importante è quello di immergersi gradualmente nell’acqua soprattutto se è molto fredda o se si è particolarmente accaldati. Ad essere pericoloso sarebbe dunque lo sbalzo termico che può provocare anche svenimenti in acqua con conseguente pericolo di annegamento.

Non è quindi colpa del cibo ingerito se ogni anno si registra sempre qualche caso di annegamento sulle nostre spiagge o piscine. Le principali cause di morte in acqua secondo Ferrando sono le seguenti:

  • avere un piscina in casa con bambini tra gli 1 e i 4 anni
  • non saper nuotare
  • mancanza di protezioni per i bambini in piscina
  • scarsa attenzione dei genitori
  • comportamenti pericolosi degli adolescenti al mare, fiume o lago
  • non utilizzo dei giubotti di salvataggio quando si va in barca
  • alcool
  • epilessia e altri problemi neurologici

 

 

Back To Top