skip to Main Content
Settore finanziario Cassa Mutua

La Cassa Mutua eroga a favore del Socio richiedente un prestito a ” tasso sociale” attraverso l’utilizzazione del fondo sociale costituito dalle quote capitale dei Soci.  Il finanziamento concesso dovrà essere proporzionato alle quote sociali versate dal socio richiedente e l’importo dei finanziamenti parte da € 1.000,00 e non potrà superare, di regola, l’importo di Euro 10.000,00.

Esempio di prestito a tasso sociale  – T.A.N. 4,00% 

  • importo erogato:      € 2.000,00
  • numero rate:                       48
  • costo singola rata:             45,16
  • Spese istruttoria:             25,00
  • Importo complessivo  restituito € 2.167,68 + € 25,00

 

  • importo erogato:      € 5.000,00
  • numero rate:                       48
  • importo singola rata:       112,90
  • Spese istruttoria:            50,00
  • Importo complessivo restituito  = € 5.419,2 + € 50,00

 

FINANZIAMENTI EROGATI AI PROPRI SOCI
T.A.N. 4,00% SCALARE
DECORRENZA DAL 01/12/2017

Tabella prestiti T.A.N. 4%

Cassa Mutua Lazio tabella prestiti Taeg

Spese di istruttoria pratica di finanziamento:
FINO A € 2.000,00 – € 25,00 / FINO A € 5.000,00 – € 50,00 / OLTRE € 100,00

Estinzione anticipata:
1% SUL CAPITALE RESIDUO

Cassa Mutua Lazio Taeg tabella prestiti

Spese di istruttoria pratica di finanziamento:
FINO A € 2.000,00 – € 25,00 / FINO A € 5.000,00 – € 50,00 / OLTRE € 100,00

Estinzione anticipata:
1% SUL CAPITALE RESIDUO

 

Servizio finanziario?  Accedere ad un prestito è qualcosa di importante ed è bene sapersi muovere.

Cos’è una società finanziaria

E’ consuetudine individuare con il termine di “società finanziaria” qualunque soggetto che, a vario titolo, si occupi di attività finanziarie.
Ciò può determinare confusione negli utenti che, in alcune occasioni, possono, in buona fede, ritenere di essere in presenza di operatori finanziari che in realtà non lo sono.
C’è sempre da tenere conto, infatti, che lo svolgimento in via professionale di qualunque attività finanziaria è sottoposta dalla legge.
In particolare, la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma (finanziamenti personali, mutui, cessioni del V°, ecc.) nei confronti del pubblico è riservata, per legge, alle banche e agli intermediari finanziari non bancari, ai sensi dell’art.106 del Decreto Legislativo del 1° settembre 1993, n. 385 “Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia”.
Cassa Mutua POSSIEDE questo titolo.

Consigli su come sottoscrivere un prestito

Rifletti sempre prima di sottoscrivere un prestito. Pentirsi poi, conta poco.
Prima di sottoscrivere qualunque contratto di finanziamento, ti consigliamo di leggere attentamente alcuni parametri indicativi degli interessi che pagherai e delle spese che sosterrai nella restituzione del capitale ricevuto.

Il Tan

E’ il tasso annuale nominale ed  indica quanto pagherai ogni anno di interessi (la quota interessi si ottiene moltiplicando il capitale per questa percentuale). Concorre nella composizione della rata che pagherai ogni mese nella restituzione del debito contratto.

Il Taeg

E’ il tasso annuo effettivo globale. Questo parametro incorpora tutti gli oneri previsti per la completa operazione:
  • istruttoria;
  • apertura pratica;
  • incasso rate;
  • assicurazione;
  • interessi.

Se si vogliono confrontare due o più soluzioni di prestito proposte da diverse agenzie, ti consigliamo, a parità di importo e di durata dell’estinzione del debito, di confrontare i vari TAEG per scegliere il finanziamento più conveniente. Quando la durata di restituzione aumenta, il Taeg scende (i costi accessori vengono “spalmati” su un tempo più lungo). Questo indice si riduce anche con l’aumentare dell’importo richiesto (il taeg è una misura del costo complessivo del finanziamento).

Il tasso zero

Quei prestiti che vengono pubblicizzati con “tasso zero” in realtà prevedono delle spese di istruttoria (apertura pratica – valutazione e gestione) e in alcuni casi spese assicurative a copertura di eventuali insolvenze del debitore (per cause intervenute in un secondo momento e per vari motivi).

Sono previste, in caso di addebito della rata in conto corrente, delle spese per l’incasso di ogni singolo rateo (solitamente tra 1 e 2 euro) che la banca si fa pagare e che viene scaricata come costo al cliente.
Molte società si occupano di prestiti, tante rispettano il consumatore, alcune tentano di “mascherare” le reali condizioni del finanziamento proposto non rendendo sufficientemente trasparenti il Taeg e la validità dell’offerta.

I prestiti di Cassa Mutua

L’attività preminente della Cassa Mutua è quella finanziaria, che è espletata attraverso la concessione di prestiti ai soci con rimborso delle rate di ammortamento con trattenuta sullo stipendio.

Per la concessione dei prestiti la Cassa Mutua opera attraverso queste soluzioni.

PRESTITI A TASSO SOCIALE

Con utilizzazione del fondo sociale costituito dalle quote capitale versate dai soci.

PRESTITI A TASSO CONVENZIONATO AGEVOLATO

Attraverso la propria intermediazione finanziaria con Istituti di Credito.

Per richiedere un prestito con Cassa Mutua

Vieni in una delle sedi Cassa Mutua per l’emissione della pratica.
Consegna alla tua azienda di appartenenza il benestare necessario alla trattenuta sullo stipendio della rata di ammortamento scelta dal socio, e riconsegnalo autorizzato alla Cassa Mutua.
Devi avere una permanenza residua in servizio almeno pari al numero dei mesi corrispondenti al piano di ammortamento del prestito richiesto.
Sottoscrivi tutta la modulistica necessaria alla formalizzazione del contratto di prestito comprese le garanzie accessorie.

Allega:

  • ultimo foglio paga;
  • documento valido di identità;
  • codice fiscale e/o tessera sanitaria;
  • codice Iban.

Tutte le ulteriori informazioni relative ai piani di ammortamento, al dettaglio delle rateizzazioni e del TAEG di riferimento, saranno reperibili presso le sedi specificate nella pagina contatti oppure registrandoti al sito, potrai accedere direttamente alla sezione del sito “download modulistica“.

 

Back To Top